mercoledì 20 maggio 2009

Klaus, Elmer e i Diavoli Astrali

Il Re di Stranopoli lo diceva spesso, nello spazio cosmico vivono i Diavoli Astrali... e solo chi ha un cuore pieno di coraggio e nutre un sogno sincero, potrà raccontare di averli incontrati!


Ciccio Foca in missione esplorativa dalla Galassia di Andromeda (M31), vi invita all'ascolto del Live in The Theater of DisBelief una gemma strumentale dei We're Late For Class.  

17 commenti:

silvano ha detto...

Gran viaggione ! "K&E e i DIavoli Astrali" è un comic o parte di questa performance ? FIGAta in ogni caso ...

Maurizio Ercole ha detto...

Ciao Silvano, ti ringrazio molto dei complimenti. Si tratta di una tavola aggiuntiva che mi è stata chiesta per introdurre il fumetto... come se fosse una sorta di copertina. Perissi ne sta preparando una di chiusura, in totale, passiamo da 8 a 10 tavole. Grazie della visita e a prestissimo!

Claudio Cerri ha detto...

Come non essere d'accordo con Silvano?
Qua ci sono solo ottimi lavori! E' un piacere passare a vedere il tuo blog (e spero in un futuro di passare di persona a vedere una tua mostra personale) A presto!

Alessio ha detto...

So che tu potrai raccontarlo, e sarà come esserci anche noi.

Maurizio Ercole ha detto...

Ciao Claudio, grazie per le belle parole. Forse come è accaduto nelle scorse edizioni, queste tavole e degli altri disegnatori che partecipano all'antologia del Sherwood festival verranno esposte in qualche fiera... ti faccio sapere appena so qualcosa di preciso.

Maurizio Ercole ha detto...

Ciao Alessio, il nostro è un viaggio collettivo... e forse un giorno incontreremo gli uomini della Terra.

Fabio ha detto...

Però, ne hai fatti un bel po' di disegni enormi!
Bravo!

Maurizio Ercole ha detto...

Ciao Fabio, forse in questo collage fotografico sembrano di più, ma in totale sono 4 ricavati da un rotolone da 5 metri per 2. Ciao e a presto.

Paolo Motta ha detto...

E che dire del pianeta Muscolo, i cui abitanti sono tutti lottatori di Wrestling, oppure la glassia di Centauri infestata da bande di astro-bikers. Esiste persino il pianetino Xena, chiamato così da un astronomo patito del celebre telefilm prodotto da Sam Raimi e Rob Tapert. Quest'ultima non è un'invenzione:-P

Officina Infernale ha detto...

ammazza uomo sempre piu' lisergico...bella roba, mi sa che sherwood comix sara' ricca di sorprese!!!

Maurizio Ercole ha detto...

Ciao Paolo, il pianeta Centauri è proprio divertente... e mi fa venire in mente la seconda serie de "La Famiglia Mezil" dove Aladar ogni notte, con il suo razzo gonfiabile, raggiunge un pianeta sempre diverso... uno più strano dell'altro. Sempre in tema di pianeti, per i più grandicelli c'è una pellicola del '74 che sicuramente gradirai: "Flesh Gordon Andata e Ritorno dal Pianeta Korno"... ma non ti voglio anticipare nulla... su Wiki e YouTube trovi qualcosa.

Maurizio Ercole ha detto...

Ciao Officina, ho viste le tue che sono potentissime... per non parlare dei testi di Danse Macabre... il tuo gemello siamese che nascondi sotto la camicia hawaiana.

Paolo Motta ha detto...

La Famiglia Mezil la vedevo quando ero piccolissimo e mi ricordavo proprio quella parte dove c'era l'astronave gonfiabile e il cane che parla.
Flesh Gordon lo cercherò:-)

aLeX ha detto...

roba spettacolare!(come sempre)
i "gigadisegni" mi piacciono un casino, io non saprei neanche come affrontare una dimensione come quella...
grande!

saluti esoterici..
aLeX

Maurizio Ercole ha detto...

Paolo, la famiglia Mezil è uscita anche in DVD. Tre stagioni, di cui la seconda è proprio quella che ricordi anche tu. Difficilissimo da trovare, ma se vuoi te lo procuro (mi sono arrivati i DVD dall'Ungheria), è una serie sempre della Pannonia Film che davano alla Rai negli anni '70... brevi episodi con protagonista l'impiegato Gustav una sorta di Signor Rossi ungherese, te lo consiglio proprio, veramente divertente e surreale. Forse qualche episodio lo trovi anche su youtube... prova a cercare Guztav o Gustav.

Maurizio Ercole ha detto...

Ciao Alex, non credere, è più facile di quanto credi... potresti provare, compra dei matitoni da muratore, dei rotoli di carta da pacchi e delle bottiglie di tempera per bambini che costano poco... e gettati sopra senza pregiudizi. Usa il più possibile il gesto del corpo, non fermarti al polso... allontanati spesso dal disegno e osservalo da distante. Ciao e fammi sapere se a tal proposito hai sperimentato qualcosa.

We're Late For Class ha detto...

Maurizio,
Many thanks for the mention and the comment. We really appreciate it. We've added a link at our place.
Cheers,
WLFC