lunedì 2 febbraio 2009

Omaggio ad HG Lewis

Un omaggio al regista Herschell Gordon Lewis che scoprii nei primi anni '90 e che mi colpì non tanto per la violenza espressiva del suo cinema, ma per come riusciva a rappresentare la psicopatia di certi personaggi come il pittore in Color Me Blood Red o il mago Montag in Wizard of Gore.

18 commenti:

sinepathic films ha detto...

Gore Gore Comix!
s.

Maurizio Ercole ha detto...

Sinepathic è un piacere risentirti. A più tardi in privato.

Alessio ha detto...

Wow! Bella scossa!!!
Un saluto anche a Sinepathic, cominciavo a preoccuparmi... :-)

Maurizio Ercole ha detto...

Alessio, grazie per la visita. Anch'io cominciamo a preoccuparmi, e invece...

Enrico Teodorani ha detto...

Bellissimo questo disegno!

Paolo Motta ha detto...

Di Lewis ho visto solo 2000 Maniacs e non mi ha detto molto. Hai mai visto invece Blood Suckong Freaks? Quel film distribuito nel mondo dalla Troma, dove c'è un attore di spettacoli "alla Grand Guignol" e un nano con i capelli afro che fanno la tratta delle bianche. C'è una scena in cui giocano a backgammon con le dita mozzate delle loro schiave che è un cult

Maurizio Ercole ha detto...

Enrico, ti ringrazio molto! Ci sentiamo in privato che ti devo ancora inviare la versione definitiva di Killpussy.

Paolo, bentornato! Effettivamente 2000 Maniacs si concentra nella sua componete gore soltanto nel finale... ma il messaggio complessivo del film non è affatto banale. Prova con "Blood Feast" che si trova anche in italiano. Quello che citi, credo anche di averlo ma devo ancora guardarlo. Ti ringrazio comunque per la segnalazione.

Maurizio Ercole ha detto...

Paolo, ecco cosa dice HG Lewis a proposito di 2000 Maniacs: "Hey, se questo filmaccio di merda [Blood Feast, nda] ha fatto un mucchio di quattrini, cosa succederebbe se ne facessimo uno veramente buono?" è tratto dal saggio di Michele Tosolini di cui trovi info in questapagina.

Paolo Motta ha detto...

Capisco, infatti mi pareva un film un po' "leggerino" per uno che è chiamato il Godfather of the Gore

Maurizio Ercole ha detto...

Paolo, se vedi gli altri avrai modo di ricrederti, te lo assicuro.

aLeX ha detto...

non conoscevo codesto regista.. però penso proprio che recupererò un pò di materiale. la cosa mi intriga assai.
grande illustrazione come sempre...

saluti esoterici..
aLeX

Maurizio Ercole ha detto...

Alex, ti ringrazio, sei sempre molto gentile.

Claudio Cerri ha detto...

Un omaggio davvero riuscito!

Maurizio Ercole ha detto...

Claudio, ti ringrazio, anche per la visita.

Fabio ha detto...

Commento pecoreccio (perdonami, è stato più forte di me):
Madò che tettone che ha la bionda attaccata all'asse di legno!!!

:)

Officina Infernale ha detto...

mi hai dato come al solito qualche idea eheheh

Maurizio ha detto...

Fabio, per come l'ho disegnata potrebbe essere anche di gomma!

Officina, qui è tutto un trita e ritrita!

Niall O loughlin ha detto...

Great style!