lunedì 29 ottobre 2007

Il Brattinaio di Satana...

12 commenti:

BOTHER ha detto...

GRANDE!
IL TUO STILE è DA PAURA!
SBOOOM!

HO ALTRE ICONE HORROR E STO PREPARANDO UNA STORIA UNDERGROUND "I AM A ZOMBI!"
PRESTO SU BOTHER.
ALLA GRANDE AMICO.
BUON LAVORO!

Adrio

Maurizio Ercole ha detto...

Ti ringrazio vecchio! Quello che vedi è un frammento dell'ultimo episodio di Serial Toys... che uscirà sul terzo numero di Monstars a Napoli nel 2008.

Matt Neverno ha detto...

...e poi apre la capsula e trova una marea di nazisti!
lo stile si fa sempre più retrò e affascinante. forse in b/n o tonalità di colore diverse lo rendono differente..
certo: voglio sapere come finisce la storia ;)

Maurizio Ercole ha detto...

Matt: felice di ritrovarti, l'idea dei nazisti non è male... anche se in questo caso l'olocausto è progettato dallo stesso burattinaio... in questo episodio, posso anticiparti che ci sarà il popolo di "Mondo Scimmia" e una larva spaziale dai poteri psichici.

fedeman ha detto...

Mi ispira eccome, quelle belle atmosfere pulp fatte di mad doctors e alieni assurdi, lontane da intellettualismi didattico/allegorici aka pippe mentali smaronanti. Intanto aspetto di leggerti sul 2 di Monstars (ma tu a Lucca ci sei andato?)

PS: Ora per accedere al blog di duccio serve l'invito? Che è, Buckingam palace ;)?

Maurizio Ercole ha detto...

Anch'io non amo il fumetto dai toni "intellettuali"... preferisco affrontare tematiche, anche di un certo impegno, attraverso la farsa, l'umorismo o la lente distorta del grottesco...

A Lucca non ci sono stato... speravo di farci un salto in giornata, ma come al solito sono stato travolto da mille impegni...

Maurizio Ercole ha detto...

Dimenticavo... il blog di Duccio, da intendersi più come galleria online, è attualmente in costruzione... è stato occultato solo per effettuare gli aggiornamenti, poi sarà accessibile a tutti...

Anonimo ha detto...

ciao SONO ADRIO

tornato da lucca...
minchia ho pure firmato qualche autografo!
dapau...
mi sot guardando intorno cercando "auto edizioni", ma il mercato sbotta per quante ce ne sono!!!!!!

ei ei ei tienimi informato sul tuo lavoro che è gajardo!!!!
presto sarà pronto il volume "i am a zombi!"
ti farò sapere!
ciao e buon lavoro

Adrio

www.400anni.blogspot.com
www.botertrash.blogspot.com

fedeman ha detto...

concordo, affrontare temi importanti è doveroso, rompere le palle al lettore molto meno.
A parlare di certi temi attraverso il farsesco o anche il fantastico ci vuole molta più bravura.

Maurizio Ercole ha detto...

Fede: però gli arzigogoli mentali a qualcuno piacciono, ed è giusto che ci siano anche quelli. Non credo ci voglia più bravura a trattare temi impegnati attraverso il fantastico... è solo un altro tipo di linguaggio. La fantascienza è piena di metafore verso la condizione che viviamo in questa epoca, così come il genere horror non è altro che la rappresentazione delle nostre paure più intime, ma anche degli orrori che ci attendono al di fuori della nostra psiche, la pagina della cronaca ne è piena. Ecco un arzigogolo son riuscito a farlo anch'io :D

fedeman ha detto...

Discussione impegnativa, sarebbe meglio dal vivo.
Comunque gestire una narrazione su due o più livelli, in questo caso la storia fantastica e il messaggio, senza scazzarne nessuno e permettendo alla narrazione di filare e divertire e al mesaggio di passare senza perdere del tutto o in parte la sua forza sicuramente richiede una notevole maestria.

Maurizio Ercole ha detto...

A volte basta chiamare le cose in modo diverso o scombinare un po' le identità... per farti un esempio, prendi un dato evento storico, mettiamo i nazisti, li fai diventare il popolo di un pianeta oscuro e sono anche un po' maghi, gli ebrei sono un popolo senza pianeta ma presenti in tutta la galassia... ci sono anche i borg e mettiamoci pure i Klingon che sono praticamente due razze comuniste... e ci fai una nuova puntata di star trek... vabbè, dai che sto' scherzando, ma grossomodo il gioco è questo.